Legge di Stabilità 2019: Novità per il Credito d’Imposta R&S

Matteo IubattiNotizie, Senza categoria

La Legge di Stabilità 2019 potrebbe apportare qualche modifica al credito di imposta per gli investimenti in ricerca e sviluppo.

La misura non necessita di una proroga in quanto è applicabile fino al 31 dicembre 2020. Tuttavia è allo studio un intervento finalizzato a favorire le PMI rispetto alle imprese di maggiori dimensioni. L’intervento potrebbe ad esempio riguardare le modalità di calcolo della spesa/investimento agevolabile. In base alle disposizioni attualmente in vigore, si deve fare riferimento alle spese sostenute in misura eccedente rispetto alla media del triennio 2012/2014.

Invece potrebbe prevedersi, per i soggetti di minori dimensioni, che la determinazione del credito d’imposta venga effettuata tenendo conto dell’intera spesa sostenuta nel periodo di riferimento e non solo dell’incremento rispetto al predetto valore medio. Il criterio incrementale continuerebbe invece a rimanere in vigore per le imprese di maggiori dimensioni.

Il legislatore sembra così aver compreso che il tessuto dell’economia italiana si caratterizza soprattutto per la presenza di imprese di minori dimensioni e quindi il rilancio dell’economia deve necessariamente passare da questi soggetti. Naturalmente i maggiori benefici fiscali dovranno superare lo scoglio delle coperture, ma il problema sembra risolvibile anche per effetto della riduzione dei benefici fiscali per i soggetti di maggiori dimensioni.